Lascia il tuo messaggio

In questa sezione del sito è possibile lasciare un pensiero, una riflessione, un aneddoto, qualsiasi cosa riguardi Nino e che si abbia il piacere di condividere.

Un pensiero per Nino

 
 
 
 
 
 
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
9 entries.
Claudio Claudio pubblicato il 6 marzo 2017 alle 17:14:
ciao zio... un banner come quello che hanno messo in alto in questo sito lo posso guardare SOLO perché è il TUO sito! Capisco Andrea... lui si è piegato al lato oscuro della forza, ma da Gianluca non me lo sarei mai aspettato... 🙂 Come sai le brutte abitudini non le avete mai perse... continuate a vincere ed a farvi aiutare dalle giacchette nere (no, adesso si vestono di giallo, sono sei in campo e lavorano sempre tutti per voi gobbi). Cose da pazzi... quando vedo la Juve ti penso sempre e quando giocate in Europa faccio quasi il tifo per voi. Non ridere... rimango sempre milanista !!! ciao zio ..come dicono i giovani TVB ! Claudio
Andrea Figlioli Andrea Figlioli pubblicato il 6 marzo 2017 alle 13:20:
Da oggi è online la versione aggiornata del sito www.ninofiglioli.com. Un ringraziamento particolare va a mio cugino Gianluca, che ha avuto l'idea, me l'ha proposta, l'abbiamo realizzata insieme, dedicandoci tempo e passione. Sicuramente Papà, lo zio Nino, sarebbe contento di noi.
Alfredo Izeta Alfredo Izeta pubblicato il 2 marzo 2009 alle 11:19:
Non entravo nel sito da molto tempo: e' una grande emozione rivedere il viso di Nino e ricordarlo, lui sempre tranquillo e sereno ed io agitato: riusciva a trasmettermi la sua serenità e di questo gli saro' sempre grato. Un bacione ad Anna Maria! Se esiste qualcosa sicuramente lui ti guarda da lassu'.
Marco Morano Marco Morano pubblicato il 13 settembre 2008 alle 10:38:
Sono stato collega di tuo padre, quando era alla Comit di Alessandria. Ho appreso solo ora della sua morte, e mi è caduto un enorme peso sul cuore. Era un bravo, capace, preparato funzionario di banca e un uomo da cui traspariva nobiltà di sentimento. Un nobiluomo, si sarebbe detto in tempi antichi. In Comit erano in tanti come lui, capaci di farti sentire avvolto in un interessamento genuino e vellutato. Sentimenti e armonie che cerco di ricreare nella mia esistenza, Andrea. Nessun uomo è un isola, ed e' vero. Tuo padre non lo era di sicuro. Ho trovato questo indirizzo visitando il sito creato da Alfredo Izeta. Altro uomo da cui ho imparato tanto. Voglio scriverti che Nino manca tanto anche a me, adesso.
Cristina Goretti Cristina Goretti pubblicato il 23 luglio 2006 alle 11:12:
Caro Signor Figlioli, non riesco ancora a credere che lei ci abbia lasciato,così, all'improvviso. Solo un anno fa ne sono venuta a conoscenza e, ricordando i nostri anni di collaborazione alla filiale di Cremona, ho provato una profonda tristezza. All'improvviso ho realizzato l'importanza della sua presenza sia professionale e sia umana per me ma penso per tutti coloro che in quel periodo hanno avuto il piacere di lavorare al suo fianco, avendola come Direttore sempre disponibile, comprensivo, quasi amico di noi tutti. Ci guardi da lassù e ci protegga. Un forte abbraccio.
Luciano Ramella Luciano Ramella pubblicato il 23 aprile 2005 alle 11:54:
Sono un "esodato" Banca Intesa da circa un anno ed ho conosciuto Nino Figlioli solo per telefono (ho lavorato in Direzione Centrale per circa 20 anni). Questa conoscenza appena accennata mi ha però permesso di apprezzarne le capacità professionali ed umane. Sento il bisogno di dirvi che la vostra testimonianza di amore è veramente toccante e rappresenta un segno di speranza in un futuro dove i sentimenti, tanto dimenticati in questi ultimi tempi, siano ancora il fulcro della vita umana. Un affettuoso saluto.
Franco Roscelli Franco Roscelli pubblicato il 22 aprile 2005 alle 11:05:
Apprendo solo ora, tramite una e-mail del comune amico Antonio Masia, che è venuto a mancare il caro papà. Anche se in ritardo, mi unisco al dolore tuo e dei tuoi famigliari. Con papà abbiamo vissuti momenti di banca molto belli a Brescia agli inizi degli anni 80 e dopo l'esperienza vissuta assieme per l'apertura della filiale di Cremona le nostre strade si sono divise ma siamo sempre rimasti in contatto, almeno come banca. Lascia indubbiamente un grande vuoto a tutti coloro che lo hanno conosciuto. Continua a ricordarlo come stai facendo.
Raffaele Ricchiuti Raffaele Ricchiuti pubblicato il 25 agosto 2004 alle 11:50:
In un momento di solitudine ho rivolto il mio pensiero all'amico Nino ed il suo volto sempre sorridente e di conforto mi ha dato forza e slancio. Grazie di cuore, Amico mio!
Giampiero Baffigi Giampiero Baffigi pubblicato il 26 ottobre 2003 alle 11:30:
Caro Nino, è da tanto tempo che desideravo scriverti ma fin qui non ho mai trovato la forza. Trent'anni di amicizia, vera amicizia, non si possono raccontare in poche parole. La tua presenza dentro di me è continuativa; non ci sono situazioni giornaliere che non mi richiamino i nostri rapporti. Il ricordo di anni di lavoro assieme mi assale sempre prepotentemente. Dalle cose più serie a quelle più futili ho sempre avuto in te un attento e fraterno amico, sempre pronto a metterti al mio fianco con la tua intelligenza e la tua sagacia. Quanti ricordi! Una ridda di ricordi sempre presenti in me. La tua onestà, la rettitudine, il tuo modo di pensare sempre ponderato e conciliante mi sono stati di indispensabile utilità nei momenti più difficili. Momenti frequenti nel nostro lavoro, risolti sempre senza il minimo screzio tra di noi. E non potrò mai dimenticare quei pochi giorni in Sicilia dove la nostra amicizia, vera, si è ulteriormente cementata fino a raggiungere la soglia della fraternità. Ti ho sempre voluto un gran bene, ricambiato. Non ti potrò mai dimenticare.